Passa ai contenuti principali

Post

INDUSTRIE FLUVIALI

Suoni, Visioni, Tessuti e Sapori dal mondo
nel nuovo Ecosistema Cultura di Roma, con

SHORELESS TIDE
una no-stop di 14 ore dedicata alla multicultura
con
LOOP THE WORLD a cura di Gaspard BONNEFOY e Jérémie LACKER,
ARGINE a cura di Andrea Di Cesare,
MIGRANT FASHION CONCEPT, a cura di Associazione LaMin,
DJ Set a cura di Bob Corsi
23 novembre 2019, dalle ore 10.00 alle 24.00
Industrie Fluviali, Via del Porto Fluviale 35 Industrie Fluviali, il nuovo ecosistema cultura di Romanato dall’archeologia industriale dell’ex Lavatoio Lanario Sonnino in Via del Porto Fluviale, conferma la sua natura e la sua mission di finestra sul mondo e casa di tuttidi bottega di innovazione e contemporaneità, di spazio di conoscenza e socialità, il 23 novembre con Shoreless Tide, una no-stop di 14 ore dedicata al multiculturalismo, tra musica, cibo, moda, cultura. Una staffetta di incontri, mondi vicini e lontani e visioni sociali future e contemporanee, che si innesta negli spazi post - industriali ravvivati dal design …
Post recenti

Storie d'Africa

STORIE D’AFRICA Un film di Piero Cannizzaro
Un racconto di sopravvivenze che trasmettono coraggio invece che disperazione Erri De Luca
Soggetto, sceneggiatura e regia di Piero Cannizzaro Fotografia e suono: Piero Cannizzaro – Josè Alexandre Drone: Josè Alexandre Montaggio: Leonardo Cinieri Lombroso Durata: 55’
Un progetto finanziato dalla Cooperazione Italiana per lo Sviluppo in collaborazione con l’OIM
Lunedi 25 novembre - Ore 20:30 APOLLO 11 Via Nino Bixio, 80 /A - Roma
Ospiti: Giacomo Ravesi (critico), Fabio Castriota (psicoanalista e direttore del festival Cinemente), Francesca De Masi (sociologa)
Martedi 26 novembre - Ore 21:00 OFFICINA DELLE ARTI PIER PAOLO PASOLINI Viale del Ministero degli Affari Esteri, 6 - Roma
Martedi 10 dicembre - Ore 19:00 MAISON D'ITALIE
7 A Boulevard Jourdan -  Paris Ospiti: Sylvie BraibantCorinne PerthuisPaolo Modugno.
Ingresso libero

Io non odio

IO NON ODIO
presenta
TUMARANKÉ
Il film documentario collettivo che vede protagonisti i migranti minori non accompagnati residenti a Siracusa
12 novembre ore 9.30 - Cinema Multisala Giulio Cesare (Viale Giulio Cesare, 229 - Roma)
13 novembre ore 9.30 - IIS Pontecorvo (Via XXIV Maggio n. 106 - Pontecorvo, FR) Il 12 novembre a Roma, presso il Cinema Multisala Giulio Cesare, e il 13 novembre a Pontecorvo (FR) presso l’Istituto d’Istruzione Superiore prosegue il progetto IO NON ODIO - promosso dalla Regione Lazio - Assessorato Turismo e Pari Opportunità, con l’Assessorato Lavoro e nuovi diritti, Formazione, Scuola e diritto allo studio universitario e in collaborazione con la struttura Progetti Speciali - con Tumaranké, un film documentario collettivo che vede protagonisti i migranti minori non accompagnati residenti a Siracusa, realizzato dal progetto Re-future. Dopo gli incontri con Serena Dandini, Zen Circus, Vinicio Capossela, Michela Murgia, Fulminacci e molti altri, IO NON ODIO propone agli…

L'educazione non cambia il mondo, cambia le persone che cambiano il mondo (Paulo Freire)

Cito un paragrafo di un capitolo della mia tesi di laurea in Pedagogia interculturale dove sviluppo un concetto freuriano tratto da La pedagogia degli oppressi, di grande importanza e attualità sull'umanizzazione/disumanizzazione degli uomini e delle donne, visto come problema storico della società contemporanea 1.3 Oppressione e Umanizzazione. Il teatro del mondo Straniero, non è solo l’immigrato, ma è anche l’oppresso. C’è un volume significativo che educa all’azione, alla costruzione di un mondo dove sia meno difficile amare, è un saggio carico di concetti che hanno traversato anni di rivoluzioni e generazioni. L’anno di pubblicazione della prima edizione del libro è il 1968, il suo autore e Paulo Freire e il testo di cui parlo è Pedagogia do oprimido, la cui prima edizione italiana è del 1971 e s’intitola Pedagogia degli oppressi . Esaminerò quest’opera che figura tra i testi più significativi del pensiero pedagogico del Novecento, considerata tra i contributi fonda…

Al via con la “Cerimonia del Tè” la Korea Week

Korea Week, una settimana alla scoperta dell’universo coreano attraverso fashion, beauty, musica tradizionale, mostre, degustazioni e laboratori ad ingresso libero.


Apre domani con la Cerimonia del Tè, rituale senza tempo, da apprezzare grazie alla guida degli esperti Hye Sun Song e Kim Han Joo, giunti a Roma da Seul per far conoscere a piccoli gruppi (appuntamento a numero chiuso per 20 persone- ingresso su prenotazione – 24-25-26 ottobre dalle 11.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 17.00) un rito tradizionale di rara bellezza.

E’ un concentrato di colori, suoni, sapori, sensazioni, la seconda Korea Week capitolina che, dopo il successo dell’edizione 2016, torna con un programma ricco di appuntamenti con incontri, concerti, corsi, degustazioni e mostre, tutti ad ingresso libero.

Si parte con “K Fashion”, un’eccezionale sfilata, in programma il 25 ottobre alle 19.00, degli hanbok, i vestiti coreani da cerimonia, di Lee Sun Young, stilista coreana di fama mondiale acclamata da tutti i fas…

27 ottobre: Maratona di Erbil (Kurdistan Iracheno)

A inaugurare il blog (che prende il nome da Stranieri a noi stessi, il testo di Julia Kristeva citato nella mia tesi di pedagogia interculturale), la prima news sul mondo e sulla condivisione e la convivenza anche attraverso lo sport, come in questo caso. Che la corsa e la pace siano con voi!




Sport Against Violence chiama a raccolta atleti e ONG italiani

Promossa da Sport Against Violence – con sede a Roma -, nel Kurdistan iracheno a Erbil il 27 ottobre si correrà per la pace con la settima edizione dell'Erbil International Marathon, che quest’anno a causa della situazione tesa che si è creata all'indomani del referendum sull'indipendenza del Kurdistan iracheno e che ha determinato una momentanea chiusura degli aeroporti ai voli internazionali, si terrà in formato 5 e 10 km.

Dopo gli oltre 5000 partecipanti dello scorso anno, per dare continuità al messaggio di pace e non fermarsi, sono molte le adesioni di atleti professionisti e non, operatori di pace, volontari e bambin…